lunedì 10 luglio 2017

ognuno ripassa
e passa
dalla sua ora
senza minuta memoria.

*

così mi attraversavi
a bracciate
perché ero la tua acqua versata
ero da bere
ero vapore, tempesta, fulmine,
ero l'ossigeno scisso
crespa, docile e bacino
arcobaleno
concava
di pace e di guerra
una mitragliatrice e un giocattolo rosso
di passione in passione
con la tua spina in testa
vivevo, non mangiavo, ti imboccavo
e alla croce che formavano i tuoi occhi con la bocca
mi ingraziavo
e con te ho speso tutto l'amore
tutto in una volta
e senza pensarci
nuda
ho aperto una stella
ed era vicinissima, era la tua pelle sassosa,
mi ha scottato la lingua.

Nessun commento:

Posta un commento