mercoledì 10 maggio 2017

dio fa che mi liberi di tutte le parole d'amore
che mi infartuano ogni mattino
che non ne risparmi una sola in questa vita
che ognuno abbia la sua e la mia
dio fa che la dolcezza non cristallizzi
ma che si sciolga nella bocca
che io sia come l'ape
nascosta nella rosa
che sia campione di retorica
che arrossisca amando
che mi tremi ogni falange parlando d'amore
che lasci credere senza temere
di essere già nei cesti
pescata, agonizzante
piuttosto che abiurare il legame
di seta
la bava
la lentissima e dosata processione
dietro il suo santo
dio fa che ami fino ad un incanto eterno
seduta
composta in questa follia chiara.

(continua)

Nessun commento:

Posta un commento